LA CITTÀ IN BILICO

Pietro Spirito introduce RAOUL PUPO insegnante di Storia contemporanea all’Università di Trieste.

La corsa per Trieste si conclude fra insurrezioni, occupazioni, mobilitazione delle masse e arresti, deportazioni e stragi, mentre la prima crisi internazionale del dopoguerra agita le due sponde dell’Atlantico. Tanti sono i tasselli che formano un quadro complesso, e sullo sfondo stanno i soggetti forti: i tedeschi, il movimento di liberazione sloveno, gli angloamericani; ma anche i soggetti deboli come gli italiani, di volta in volta fascisti, collaborazionisti, antifascisti del CLN o comunisti. Tanti sono i fili che si intrecciano nel 1945 e rischiano di ingabbiare il passato in una rete di stereotipi.