Giulio Mellinato

Introduce Pietro Spirito

Negli anni migliori dell’espansione di Trieste, i gruppi dirigenti cittadini iniziano a sottolineare i risultati conseguiti commissionando una serie di opere allegoriche nelle quali vengono esposti gli elementi giudicati decisivi per il buon funzionamento del sistema socioeconomico locale. Ma, a ben guardare, quelle stesse autocelebrazioni rivelano anche le fragilità degli equilibri grazie ai quali quei risultati vengono raggiunti. Insomma, lo sviluppo e la crescita non sempre consentono di mettere da parte le contingenze della quotidianità.